Rural Hub To Seeds&Chips

Dall’11 al 14 Maggio nella Milano Congressi, si terrà un evento che coinvolge futuro, innovazione e tradizione su quello che uno dei temi più importanti della contemporaneità: Seeds&Chips. Il tema portante dell’evento è il Food e la sua tutela, inteso come valore essenziale per il benessere e l’economia dell’intero Paese.

In queste 4 giornate sono previsti più di 20mila visitatori, centinaia di startup, aziende, investitori e centri di ricerca, ci saremo anche noi di  Rural Hub partner del progetto cercando di portare una voce “dal basso” rispetto alle dinamiche di innovazione rurale.

Seeds&Chips è il primo summit, in Italia, sul tema Food Innovation, pensato e realizzato da Marco Gualtieri, già fondatore di TicketOne .

L’Italia è una realtà che ospita le migliori eccellenze mondiali nel campo del cibo, questo grazie al sistema di tradizionale e ai modi di produzione, sempre nuovi, che guardano al passato con un occhio rivolto al futuro dell’innovazione.

Il tema scelto: la Food Innovation abbraccia una moltitudine di settori, dalla ricerca scientifica effettuata dalle università, al tessuto imprenditoriale agroalimentare, grazie al nuovo approccio da parte dei giovani, visionari e capaci che si approcciano a questo nuovo, vecchio, settore, con un occhio diverso.

Nello specifico, Anga (l’Associazione nazionale dei giovani di Confagricoltura) ha organizzato un focus sui Big data nel Foodsystem come strumento innovativo in agricoltura. L’utilizzo di piattaforme informatizzate per raccogliere ed elaborare dati connessi ai processi produttivi è essenziale per prendere decisioni razionali, evitando sprechi di risorse ed ottimizzando i risultati. Un esempio è Registro.it, un esempio di raccolta ed elaborazione dei dati in agricoltura, e i risultati della ricerca “FINe – Food In the Net Observatory”, che dimostra quanto poco le imprese agricole e agroalimentari puntino sul web (su circa 1,4 milioni di imprese, 105mila hanno un sito web.it agroalimentare).  Ad introdurre e moderare l’intervento, sul tema del “Il potere dei Big data nel Foodsystem”, giovedì 12 Maggio dalle ore 16:30, ci  proprio il nostro Presidente Alex Giordano che parlerà anche degli approcci DIY e dall cultura Hacker e Maker applicata all’agricoltura.

Come si approcciano i giovani all’agricoltura 4.0? Cos’è e come si può diventare competitivi, mantenendo il proprio assetto tradizionale all’interno del panorama globale? Questi e molti altri dubbi, verranno affrontati durante la conferenzaL’agricoltura 4.0”, venerdì 13 Maggio dalle ore 15:15, anche qui sarà presente la Case History di RuralHub con una riflessione su “quale innovazione?”. L’innovazione si determina inserendo il sistema tradizionale in un contesto nuovo, utilizzando il digitale e le sue peculiarità per creare un sistema che  generi nuove opportunità.

«La nuova economia rurale vuole riappropriarsi di questi processi e riorganizzarli su base comunitaria, per restituire valore al prodotto materiale. La sfida è coniugare People – Planet – Profit, ovvero creare aziende che rispettino gli equilibri ambientali di un territorio, siano economicamente sostenibili e si facciano carico delle responsabilità sociali», questo uno dei punti cardine del Manifesto della Rural Social Innovation.
L’evento, infatti, parte dall’iniziativa di Gualtieri, ma incontra rapidamente anche la visione delle più importanti Istituzioni internazionali e nazionali sui temi legati alla Food innovation, ossia la nutrizione e la sostenibilità del pianeta. Seeds&Chips è anche promotore della campagna #ZeroHunger, come risposta al problema della fame nel mondo. Inoltre, uno dei temi portanti è quello del cibo nei Paesi in via di sviluppo, sarà presente, per questo motivo, anche Unido (l’agenzia delle Nazioni Unite per lo sviluppo industriale dei Paesi in via di sviluppo).

Verrà promosso, sulla base del tema del food, un contest per le migliori startup e ne verranno valorizzati i progetti in un contesto internazionale dove connetterle anche agli investitori.

Il CNR, il Consiglio nazionale delle ricerche  insieme  al Disba, Dipartimento di Scienze bioagroalimentari, è l’Advisor scientifico ufficiale dell’evento, conferendo alle innovazioni e alle ricerche presenti, la credibilità del vaglio di un’esperienza consolidata e della migliore ricerca presente in Italia.

Il summit Seeds&Chips è un evento ambizioso: seleziona i temi centrali intorno alla Food innovation, attraverso un calendario di 40 conferenze internazionali programmate in 4 giorni, a cui si aggiungono pitch sessions; premiazioni; business matching;  programmi di cosiddetti “grandi per i piccoli”, per aiutare le piccole imprese agroalimentari e la propria partecipazione al mercato globale del food, con una forte attenzione a tematiche di attualità come: i Big data, il digitale, la sharing economy, la sostenibilità, la biomimentica, gli strumenti di precisione in agricoltura, il crowdfunding nel settore del cibo, food e salut, gli investimenti nel settore food tech, e molte altre.

Noi con i nostri amici di SocialReporter seguiremo l’evento con gli Hashtag #SaC16 #FoodTech #FoodInnovation #societing e #socialreporters. Se proprio non potete esserci dal vivo, seguite il dibattito su Twitter ne vedrete delle belle 😉