Marcello Colasurdo Rural Hub

Il 25 aprile, a partire dalle 20.30, in collegamento ideale con le comunità cilentane e lucane de La Terra mi Tiene, celebriamo la Festa dell’Agricoltura Liberata con la lectio magistralis del Maestro Marcello Colasurdo, cantore autentico della tradizione popolare vesuviana.

La Residenza Rurale L’Incartata, sede di co-working e co-living del collettivo di ricerca Rural Hub, apre le porte come di consueto a tutti coloro che condividono l’urgenza di una nuova alleanza tra le diverse realtà della nuova agricoltura e le comunità rurali, con l’obiettivo caparbio di nutrire il pianeta, davvero.

Non una semplice festa di piazza, ma un’occasione di studio e di festa per la liberazione dell’agricoltura dall’isolamento, nella convinzione che ci siano oggi gli strumenti e le condizioni per condividere prospettive visionarie ricche di “antiche semenze” di senso e identità. Un momento di convivialità mediterranea, di condivisione di cibo buono, sano e giusto, un rito collettivo attorno al fuoco che restituisca alla parola “genuino” il significato autentico dell’appartenenza contadina.

A seguire, danze e musica al ritmo della tammorra, con la celeberrima Paranza del Maestro Colasurdo, assieme al gruppo di ricerca sulle danze popolari dell’Università degli Studi di Salerno coordinato da Milena Acconcia.