Societing Winter School, Salerno dal 2 al 5 gennaio 2014 una scuola di alta formazione organizzata in collaborazione all’Accademia Mediterranea di Societing per discutere di coworking, coliving e comunità locali.

winter-school-banner_grande

In un momento storico di forte discontinuità viviamo l’esigenza di dare risposta ad un sistema socio economico incapace di redistribuire benessere collettivo ancorato ancora a vecchi schemi concettuali e rigide divisioni della conoscenza. Tutto questo si scontra con la dinamicità delle idee e dalle innumerevoli forme produttive che la diffusione massiva del web ha portato nella produzione immateriale e non solo. Il web e le idee che si generano all’interno di esso stanno uscendo dalle reti globali ed hanno iniziato a colonizzare le tradizionali produzioni manufatturiere.

Rockwell_smallImmaginiamo solo il movimento dei cosidetti makers o dei giovani scolarizzati che di dedicano alla produzione agricola pescando forme innovative di produzione dalle idee che vengono co-generate in rete e che, grazie alle conoscenze acquisite nei percorsi formativi personali, vengono adattate ad esigenze personali. Immaginiamo ad esempio il network di Open Source Ecology o il progetto Horto Domi che utilizza Arduino come controller per una piccola serra a produzione familiare.

Questi giovani tornano a lavorare nelle comunità locali in cui sono cresciuti e provano a fare impresa guardano al passato, per conservare l’autenticità della produzione agroalimentare italiana, ma con uno sguardo verso il futuro strizzando sempre di più l’occhio alle nuove tecnologie. Questi imprenditori non possono essere più semplicemente chiamati contadini o imprenditori agricoli ma si caricano di significati sempre nuovi come innovatori sociali o cittadini resilienti.

Si intravede così sempre più la necessità di risemantizzare concetti quali social innovation e ruralità dandone nuovi significati che nascono dalle comunità di pratica e che proveremo ad intercettare durante le lezioni della Societing Winter School.

Il programma sarà svolto in modalità open dove lezioni frontali si alterneranno a discussioni collettive intervallate da un calendario condiviso di attività ludiche.

Durante le lezioni della Societing Winter School discuteremo di coworking e coliving per allargarne sempre di più il significato e non legarlo solo a spazi di vita/lavoro e di progettazione condivisa ma provando ad immaginare possibili scenari futuri.

Per approfondire gli argomenti che tratteremo potete visitare la pagina dedicata all’evento.

Interverranno docenti di alto profilo tra i quali  Adam Ardvinsson (docente di Sociologia della Globalizzazione e dei nuovi media, Università statale di  Milano), Andrea Fumagalli (docente di Economia Politica, Università degli studi di Pavia), Marco Meneguzzo  (docente di Management ed innovazione nella pubblica amministrazione e nel non profit, Università della Svizzera Italiana); Vittorio Sangiorgio (Presidente nazionale Coldiretti Giovani Impresa), Gianluca Faraone (Amministratore Delegato di  Cooperative Libera Terra Mediterraneo) e  Damiano Petruzzella (IAMB Bari, Feeding Knowledge Program).

Per farvi un’idea di quello che sono i nostri percorsi di studio vi invitiamo a guardare un video short della scorsa Societing Summer School.